Altro che Big Data, la vera rivoluzione è quella degli ‘’Small data’’

See on Scoop.itdataumpa

Si parla tanto di ‘’Big data’’ in questi giorni, ma si dimentica che la vera opportunità viene dallo ‘’Small data’’, i tanti mondi dei tanti dati diffusi.

 

Non la mega-armonia delle massime sfere celesti, ma il frastuono di dati decentralizzati. Non ‘’la formula del signore degli anelli che domina tutto’’, ma gli ‘’isolotti della Rete’’, gli ‘’Small Pieces Loosely Joined ‘’ . 

 

Rufus Pollock, fondatore e condirettore della Open Knowledge Foundation spiega perché la ‘’vera rivoluzione’’ è quella degli ‘’’Small data’’ invitando chi lo desidera a iscriversi alla  comunità degli Open Knowledge Labs

dataumpa‘s insight:

Big data ha il sapore alla moda della centralizzazione che ha caratterizzato tutte le epoche della storia dei calcolatori. Il pensiero secondo cui ‘’guarda!,  abbiamo più dati di quanti ne possiamo processare’ (una cosa che è stata sempre vera, di anno in anno, da quando è iniziata l’ era del computer) è vestito all’ ultima moda, quella che impone tutte le tendenze tecnologiche ‘’must’’.

 

Nel frattempo però – dice Rufus Pollock, fondatore e condirettore della Open Knowledge Foundation – rischiamo di perdere di vista la storia molto più importante, la vera rivoluzione, che è la democratizzazione di massa dei mezzi di accesso, conservazione ed elaborazione dei dati. Questa storia non è fatta di grandi organizzazioni che utilizzano i software paralleli di decine di migliaia di server, ma di più persone che ora sono state in grado di collaborare efficacemente in un ecosistema di informazioni diffuse, un ecosistema di piccoli dati.

See on www.lsdi.it

Author: The Round

Share This Post On