I cinque trend dei big data che coinvolgeranno i Cio

See on Scoop.itdataumpa

Il futuro è di quelle imprese che utilizzeranno i big data analytics e sapranno usarli a proprio vantaggio per prendere decisioni.
E business e It manager che saranno i più veloci ad adottare grandi soluzioni analitiche in un’architettura unificata renderanno le loro aziende le più competitive sul mercato.

dataumpa‘s insight:

Uno: la comparsa della piattaforma Big Data Discovery
La piattaforma Discovery diventerà indispensabile nella strategia dei Big Data. Fornisce a coloro che lavorano con le informazioni, inclusi gli analisti e gli specialisti marketing, un ambiente di lavoro affidabile da cui partire per esplorare ed eseguire esperimenti in scala sui big data ad una frazione del tempo e del costo necessari con gli approcci tradizionali.

 

Due: la crescita esplosiva di applicazioni per Big Data
Il numero di applicazioni Big Data esploderà nei prossimi tre anni e questa crescita avrà inizio quest’anno.
Lo sviluppo di queste applicazioni sarà una sfida per i Cio, perché le competenze necessarie per sviluppare applicazioni Big Data sono diverse – e più sofisticate – che le competenze necessarie per sviluppare applicazioni tradizionali.

Tre: dalla frammentazione a un’architettura unificata
La varietà di nuove tecnologie Big Data e piattaforme tra cui scegliere può essere considerato positivamente, ma al contempo creare dei problemi. A breve ci sarà chi installerà le nuove piattaforme Big Data in un ambiente It che manca di un’architettura unificata e che non integra dati, metadati, sicurezza e amministrazione.
L’uso di soluzioni analitiche per i Big Data in un ambiente It frammentato può vanificare la promessa che i Big Data sono in grado di restituire un’analisi più approfondita su tutti i dati. Questo tipo di implementazioni porterà rapidamente ad un gran numero di fallimenti su progetti Big Data.

Quattro: capacità e competenze allargate
Per essere competitive, le aziende devono possedere entrambe le capacità: analisi dei Big Data (MapReduce e analisi procedurali) e analisi tradizionali (Sql), entrambe operanti all’interno di un sistema di gestione di database relazionali. Conseguenza di ciò, l’analisi dei Big Data non sostituirà neanche lontanamente nell’immediato futuro gli analytics tradizionali.

Cinque: lo storage da solo non basta
I Cio guarderanno oltre il semplice hardware per l’archiviazione di grandi quantità diverse di dati, e si concentreranno sullo sviluppo di un processo analitico che abbia la caratteristica di essere ripetibile e che fornisca valore. I Cio poi smetteranno di acquistare soluzioni puntuali per passare alla messa in opera di piattaforme per i Big Data.

See on www.01net.it

Author: The Round

Share This Post On