La realtà aumentata per Playstation4 è The Playroom

See on Scoop.itaugmented world

Riempire il pavimento della propria stanza di mini robot che danzano e possono essere lanciati in aria con le mani, aprire una bottiglia di spumante virtuale, e disegnare un oggetto 3D per giocarci poi sullo schermo: sono alcune delle possibilità offerte dalla realtà aumentata alla Playstation4.

augmented world‘s insight:

Anche la Playstation 4 dà una marcia in più alla qualità dei suoi giochi con la realtà aumentata. All’ultimo Tokyo Game Show, annuale fiera del videogioco giapponese,Sony ha mostrato le versioni demo di “The Playroom”, la serie di mini-giochi abbinata alla famosissima piattaforma di videogame, la cui ultima versione uscirà il prossimo novembre in Europa e America. 
I nuovi controller wireless DualShock 4 con touchpad, e la “Light Bar”, che permette alla console, grazie all’integrazione con la Playstation Camera, di riconoscere la posizione del controller nello spazio, sono gli innovativi strumenti che fanno entrare la realtà aumentata direttamente nel salotto di casa.
Muovendo le dita sul touch pad si può non solo chiamare il robottino “assistente” che vola intorno alla stanza e può essere toccato, ma anche far uscire moltissimi robottini danzanti che riempiono velocemente il pavimento e reagiscono ai movimenti delle mani e dei piedi dei giocatori. L’integrazione di Playroom con altri dispositivi touch screen permette inoltre un ulteriore, affascinante livello di personalizzazione: si può infatti disegnare e colorare sullo schermo un oggetto o un personaggio che verrà poi trascinato con il dito e “lanciato” sullo schermo tv, dove diventerà tridimensionale e potrà interagire attivamente con gli altri robottini.
Ma non è finita qui: se si è in due si può giocare alla versione in realtà aumentata di “air hockey”: un campo virtuale con le due porte ai lati viene proiettato sullo schermo, e muovendo il proprioDualShock 4, oltre a lanciare la palla e difendere la propria porta, è possibile allungarlo e deformarlo liberamente; il tutto grazie alla “Light Bar”. La sensazione di poter davvero interagire con gli elementi virtuali grazie alla realtà aumentata è ulteriormente valorizzata dalla possibilità di “shakerare” una bottiglia di spumante virtuale e spargere le bollicine su tutto il pavimento.
Con la realtà aumentata, dunque, il livello di coinvolgimento del giocatore nelle dinamiche del videogame e di interazione con i personaggi diventa molto alto, anche quando l’ambiente di gioco è il salotto di casa.

See on uk.playstation.com

Author: The Round

Share This Post On